A Bologna il progetto “Generazione Uno” per costruire comunità

A Bologna il progetto “Generazione Uno” per costruire comunità

Giovani e anziani protagonisti del progetto audiovisivo “Generazione Uno” che ha messo a confronto vecchie e nuove generazioni nella scoperta reciproca di due visioni differenti dello stesso mondo. Nato da un’idea della videomaker Mariaelena Zoppei e della counselor in comunicazione Rachele Baldelli, Generazione Uno vuole trasmettere i principi dell’importanza della comunicazione intergenerazionale, dell’integrazione e della coesione sociale promuovendo l’incontro fra giovani e anziani come preziosa risorsa per costruire empatia, vicinanza, ponti e legami.
L’iniziativa è promossa da Arci Bologna in collaborazione con la Struttura territoriale ANCeSCAO di Bologna e alle associazioni aderenti “Senza il Banco” e Centro Sociale “R. Ruozi”, che hanno coinvolto alcuni dei propri soci più anziani nelle videointerviste a puntate con la partecipazione anche di diversi studenti della scuola media “L. C. Farini”. Questo infatti il format attraverso cui si è sviluppato l’intero progetto e che ha interrogato i partecipanti su due temi, “Empatica via” e “Vlair bän”, pensati per favorire una condivisione di emozioni, punti di vista ed esperienze.
“Generazione Uno” è realizzato grazie al contributo della Fondazione Carisbo.

Per vedere o videoracconti

Lascia un commento